L’Istituto Ixè

Trent’anni d’esperienza per una nuova qualità L’Istituto Ixè nasce nell’ottobre del 2013. Ma il nucleo fondante del nuovo

Società

Lavoro: i giovani lo cercano anche sui social

Nell’ultimo anno un giovane ha fatto circa 14 domande di assunzione, tra invio di curriculum, concorsi, colloqui ecc. La media sale a quasi 19 tra i 30-34enni e tra chi è senza lavoro (perché lo ha perso o perché lo sta cercando per la prima volta). Anche tra le giovani donne la media è più

Sondaggi

Ixè sui social

Seguici su Twitter   Seguici su Facebook

Sondaggi

Intenzioni di voto e simulazione dei collegi – 16 febbraio 2018

Come voterebbero oggi gli italiani:   La traduzione in seggi (sicuri e contesi) alla Camera:   Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (campione nazionale di 1.000 interviste effettuate dal 12 al 14/2/18) realizzato dall’Istituto Ixè. Per scaricare i risultati completi dell’Osservatorio, con i risultati di tutti i partiti e la serie storica delle coalizioni cliccare qui. Per

Sondaggi

Giovani italiani: quali rinunce pur di lavorare?

La prima è forse la più pesante: un lavoro che corrisponda ai propri interessi, ambizioni e obiettivi. Risponde così il 48% degli intervistati, il 58% dei 25-29enni e il 59% dei disoccupati/inoccupati.     Sono disposti a cambiare città e nazione soprattutto i 18-24enni (sicuramente più desiderosi di scoprire il mondo), gli uomini, in misura

Salute

Alimentazione: più sana per le coppie con figli

Il 58% degli italiani dice di mangiare sano e di fare attenzione al contenuto degli alimenti: sono soprattutto donne e over 55 anni. Gli uomini e i giovani fino a 34 anni invece ammettono, in misura leggermente maggiore della media, di inseguire il gusto e di non preoccuparsi troppo di quanti zuccheri o grassi contenga

Sondaggi

Lavoro giovanile: desideri e realtà

Il 62% dei giovani italiani vorrebbe lavorare come dipendente e avere un posto fisso: il 34% nel pubblico e il 28% nel privato.     Il 26% che sogna un’occupazione autonoma è composto soprattutto dai 18-24enni, dagli studenti e da chi ha perso o sta cercando il primo impiego. La percentuale scende tra i 30-34enni

Società

Giovani italiani (e italiane) alla ricerca dell’indipendenza

Andare a vivere da soli sembra essere un sogno proibito: il 60% dei 18-34enni vive con i genitori. La percentuale è più alta tra i 18-24enni (80%) ma è rilevante anche tra i 25-29enni (62%) e tra i 30-34enni (34%).       L’ostacolo principale alla conquista dell’indipendenza e alla formazione di una nuova famiglia

Sondaggi

L’argine degli Over55 che blocca i 5 Stelle

La propensione al voto segmentata per fasce d’età   Elaborazione su dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 20/12/2017) realizzato dall’Istituto Ixè. Per scaricare i risultati completi dell’analisi, cliccare qui. Per leggere il commento di Roberto Weber pubblicato sull’Huffington Post, cliccare qui. Per ricevere la nostra Newsletter ed essere sempre aggiornato sull’Osservatorio cliccare qui.

Articoli

Gioco: dalle slot machine la dipendenza maggiore

Mediamente, la maggioranza degli italiani considera la slot machine il gioco che più degli altri genera dipendenza. Segue il video poker, quindi il casinò. Meno ‘pericolosi’ sono considerati le scommesse sportive, il gratta e vinci e ancor meno le Sale Bingo, il Lotto e il Superenalotto; questi ultimi due in particolare sembrano avere un’immagine per

Politica

Essere europei: vantaggi e svantaggi

L’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea segna sicuramente un momento difficile nella storia del Vecchio Continente: la scelta inglese richiede una lettura attenta e diversificata, ma è innegabile che il progetto europeo si trovi oggi a lottare per riconquistare un’opinione pubblica in parte disamorata e tentata dalla voglia di richiudersi entro i confini nazionali. Ci

Impresa

Consulenza e formazione per il futuro delle imprese agricole

    Le 1.000 imprese agricole intervistate ritengono che il futuro del settore vada soprattutto in direzione di

Impresa

Aziende agricole: sempre più ‘imprese manageriali’

Le aziende agricole italiane si stanno muovendo rapidamente in direzione di un’evoluzione di tipo “manageriale”, utilizzando questo termine per indicare una classe imprenditoriale concentrata non solo sul binomio lavoro e produzione, ma attenta a sviluppare le sue competenze gestionali, strategiche, sensibile al clima interno così come ai mercati, alla qualità del prodotto così come alla

Società

Quanto è presente la paura di una guerra?

  Il 36% degli italiani teme un conflitto mondiale nel prossimo futuro. Metà della popolazione invece è confidente

Politica

Putin piace (un po’) più di Trump

Nell’attuale contesto mondiale, in cui riemergono le contrapposizioni della guerra fredda, nessuno dei due storici contendenti, Usa e Russia, gode di un largo consenso nel nostro Paese. In questa fase di grande turbolenza geopolitica, poi, gli Stati Uniti a guida Trump (fortemente criticato dall’opinione pubblica italiana per i bombardamenti in Siria), riscuotono meno credito della Russia putiniana.

Costume

Quanto ci piacciono gli agriturismi…

In un anno circa 2.200.000 persone scelgono di pernottare in un agriturismo italiano: le oltre 22mila aziende agricole che offrono servizi di ospitalità, ristorazione e molte attività legate alla campagna e all’agricoltura sono, infatti, una realtà quasi unica al mondo. E la qualità dell’offerta è confermata dalla soddisfazione dei visitatori: il giudizio sul soggiorno in

Sondaggi

L’“agriturista”: identikit

Non solo mare e non solo città d’arte: gli italiani sempre di più scelgono la campagna come meta delle vacanze e gli agriturismi come un punto di riferimento per le ferie e il tempo libero. Ma chi sono questi “agrituristi”? Sono giovani, soprattutto tra i 25 e i 34 anni, e in leggera misura più

Società

Vacanze in campagna

Le ha trascorse così, almeno una volta, il 53% degli italiani; ma la campagna ha un grande potenziale:

Società

Brutti ma buoni? Gli insetti da mangiare

Il 1° gennaio 2018 potrebbe segnare l’inizio di una rivoluzione nel gusto: da quel giorno, infatti, sarà possibile allevare e commercializzare anche in Europa insetti per l’alimentazione umana. L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e per l’agricoltura studia e promuove l’entomofagia già dal 2003: l’alta qualità dei nutrienti rende gli insetti dei grandi alleati nella

Costume

Acquisto diretto: chi (e perché) fa la spesa dal contadino?

Acquistare frutta e verdura, formaggio, vino ecc. direttamente in azienda sembra essere un’abitudine molto diffusa e radicata nel nostro Paese: da una recente indagine del nostro Istituto risulta, infatti, che solo il 14% degli intervistati dichiara di non farlo mai.     Il 57% dichiara di comprare prodotti alimentari dal produttore da una a quattro

© 2013-2015 Istituto Ixè S.r.l. - C.F. e P.IVA 01238270324