L’austerità diffusa degli italiani

La crisi fa stringere la cintura alla maggioranza dei cittadini.

Poco meno di 3 italiani su 4, infatti, dichiarano di aver dovuto limitare i consumi nell’ultimo semestre, anche se tale quota sembra che lentamente si stia riducendo, probabilmente anche per una progressiva sedimentazione di una prassi austera.

Lim_1

 

I capitoli di spesa su cui gli italiani sono intervenuti maggiormente, o i cui precedenti consumi sono maggiormente rimpianti, riguardano le vacanze e l’abbigliamento.

Anche sul fronte alimentare ci sono stati diffusi contenimenti (il 26% di chi dichiara di aver limitato le spese) così come per l’intrattenimento (18%), mentre altre voci di spesa, a partire dalle tecnologie, sono state meno toccate.

Lim_2

Lascia un commento

© 2013-2015 Istituto Ixè S.r.l. - C.F. e P.IVA 01238270324