La piazza di Bologna premia solo Salvini

La manifestazione leghista di domenica scorsa a Bologna, condita dalle temute tensioni collaterali, consolida il ruolo di Salvini quale leader del centro destra, come evidenziato dalla sua crescita di fiducia (24%) a fronte di un ulteriore calo di Berlusconi (11%), come evidenzia l’Osservatorio Ixè di questa settimana. Si deve comunque segnalare, che in termini di consenso politico, non c’è un conseguente rimbalzo sulla Lega Nord (sostanzialmente stabile negli ultimi 7 giorni al 14,3%), mentre Forza Italia si allontana ulteriormente dalla doppia cifra (9,1%).

L’area di governo si mantiene stabile, con Matteo Renzi al 32% e Alfano al 10%, mentre subisce un piccolo assestamento il Presidente Mattarella (62%). Rispetto alla fiducia nel premier, l’osservatorio non riesce ancora a misurare l’impatto dell’affaire De Luca, per i cui effetti sul complesso dell’elettorato è ancora necessario attendere qualche giorno.

Questa settimana recupera un punto di fiducia Maurizio Landini (16%) e resta stabile Beppe Grillo (22%), che tuttavia può vantare il miglior risultato elettorale (virtuale), con una crescita delle intenzioni di voto al Movimento 5 Stelle di oltre mezzo punto (28,1%).

 

Pagella_13nov_G1

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 13/11/2015) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

© 2013-2015 Istituto Ixè S.r.l. - C.F. e P.IVA 01238270324