Cucinare in tv (o dell’estetica del cibo)

Che sia per rilassarsi o per imparare nuove ricette, o anche solo per godere del lato estetico della buona cucina (dai luoghi e i paesaggi origine dei cibi fino all’arte di presentare la tavola), il 37% degli italiani segue, regolarmente o spesso, programmi tv in cui si parla di cucina.

Considerando anche chi lo fa qualche volta arriviamo a un pubblico che coinvolge quasi il 70% degli italiani.

I palinsesti degli ultimi anni rispondono a questo apprezzamento generale e rilanciano: dai nuovi divi della cucina stellata alle più classiche gare di cuochi, dal cibo di strada ai consigli anti-spreco, fino ad arrivare a network totalmente dedicati non c’è, in effetti, che l’imbarazzo della scelta.

 

La spinta forse non è solo quella di prendere spunti da mettere in pratica, visto che non solo chi tradizionalmente si occupa di far da mangiare, né chi presumibilmente avrebbe più tempo per farlo (come i pensionati) è attratto dal fascino della cucina in tv.

Tra le donne, infatti, chi segue regolarmente o spesso tali programmi è il 47% (e il 56% tra le casalinghe), ma anche il 34% degli uomini dice di guardare almeno qualche volta programmi sul cibo e la cucina, mentre il 34% dei giovani tra i 18 e i 34 anni dice di farlo spesso.

 

Giovani, dunque, istruiti, mediamente benestanti e con figli. Gli spettatori più assidui hanno tra i 18 e i 54 anni, e il dato dei più giovani sembra particolarmente interessante: il 5% di loro infatti dichiara di non avere o di non guardare la tv (contro una media dell’1%), ma il 41% segue regolarmente o spesso programmi di cucina.

 

 

 

Il centro, il sud e le isole superano le altre zone d’Italia per numero di coloro che non rinunciano a parlare di buon cibo e di cucina anche quando si rilassano davanti alla tv: al sud e nelle isole, in particolare, i fanatici di programmi culinari arrivano al 51%.

I meno interessati all’argomento, invece, sono nel nord est.

 

Dati tratti dall’Osservatorio Ixè-Coldiretti 2016.
Campione di 1.000 italiani maggiorenni

© 2013-2015 Istituto Ixè S.r.l. - C.F. e P.IVA 01238270324