In vacanza nel cuore dell’Italia, dopo il terremoto

Il 16% degli italiani, questa estate, visiterà o trascorrerà le vacanze in una delle località colpite dal sisma dello scorso anno.

Forse un piccolo, primo passo verso la normalità per i territori che da allora hanno visto crollare anche le presenze dei turisti, con un danno complessivo al settore stimato, già lo scorso marzo, intorno ai 170 milioni di euro e con una perdita di circa 8 mila posti di lavoro.

 

I più propensi a godere della bellezza di questi luoghi e a vincere la paura sembrano essere soprattutto i giovani tra i 25 e i 34 anni, i 45-54enni e gli abitanti del centro e sud Italia.

 

La maggior parte dei visitatori si fermerà per uno o due giorni (32%) o tre/quattro giorni (27%), ma la percentuale di chi resterà per una settimana o più sale tra i giovanissimi e gli over 64: i primi, forse, attratti anche dalle molte iniziative culturali, concerti all’aperto ecc. che accompagneranno l’estate di alcuni dei borghi e delle campagne più belle d’Italia.

 

Dati tratti dall’indagine Ixè-Coldiretti Estate 2017.
Campione di 800 italiani maggiorenni

One thought on “In vacanza nel cuore dell’Italia, dopo il terremoto

  1. Pingback: Maria Smith

Comments are closed.

© 2013-2015 Istituto Ixè S.r.l. - C.F. e P.IVA 01238270324