1° maggio 2018: lavorare o riposare?

Più del 20% dei 25-44enni considera la festa dei lavoratori un giorno come tanti, e forse molti passeranno il 1° maggio al lavoro (sarà così per 1 occupato su 5, secondo i dati elaborati dalla Cgia di Mestre).

Gli italiani che potranno riposare lo faranno soprattutto rimanendo a casa (il 34%); circa il 20%, invece, andrà a cercare il sole e un po’ d’aria aperta (il 25% degli abitanti del Centro e il 23 delle Isole).

 

1° maggio 2018: cosa faranno gli italiani

1° maggio 2018: cosa faranno gli italiani

 

1° maggio 2018: cosa faranno i giovani

1° maggio 2018: cosa faranno i giovani

 

Chi festeggerà di più, dunque? Il 12% dei 18-24enni sarà in vacanza, forse approfittando del ponte e della chiusura di scuole e università.

Sono loro, insieme agli abitanti del Sud, i più interessati a seguire un evento, andare a un concerto e forse, chissà, anche a partecipare a una manifestazione che onori, in qualche modo, la ricorrenza della Festa dei Lavoratori.

 

1° maggio 2018 in Italia: da Nord a Sud

1° maggio 2018 in Italia: da Nord a Sud

 

 

 

Dati tratti dall’indagine Ixè-Coldiretti sulla Pasqua 2018

Campione di 1000 italiani maggiorenni

 

© 2013-2015 Istituto Ixè S.r.l. - C.F. e P.IVA 01238270324