Alex Buriani

Souvenir dell’estate: cibo e prodotti tipici

È ancora tempo di vacanze per chi ha scelto di partire a settembre; per tutti gli altri, ormai tornati alla routine, dell’estate rimane solo il ricordo.

Per questo è importante la scelta del souvenir, che pochi rinunciano ad acquistare quando sono in viaggio.

I prodotti preferiti sembrano essere – come risulta da una recente indagine sulle abitudini degli italiani in vacanza – quelli che raccontano la tipicità dei luoghi visitati: oggetti e manufatti tipici della tradizione artigiana locale (38% delle risposte) e prodotti alimentari tipici (36%).

 

 

I prodotti artigianali e artistici caratteristici sono scelti soprattutto dai 45-54enni e da chi abita nelle Isole, mentre la cucina tipica, e qualcosa che possa ricordare i diversi profumi e i sapori gustati in vacanza, sono ricercati in particolare dai 55-64enni (59% delle risposte) e da chi ha una scolarità alta.

I più giovani sembrano optare per oggetti forse più leggeri e comodi da mettere in valigia, come gadget o cartoline.

 

 

 

Il cibo tipico rappresenta, dunque, anche un’importante voce di spesa per chi è andato o andrà in vacanza in questa estate 2017: il 63% degli intervistati dichiara di spendere molto o abbastanza per mangiare fuori o per acquistare prodotti alimentari locali.

 

 

La percentuale sale al 77% tra i 18-24enni, che quindi sembrano investire buona parte del loro budget in pasti in ristoranti, pizzerie, bar ecc. …

 

 

A spendere di più per il cibo in vacanza sembrano essere soprattutto gli abitanti del Centro Italia.

Intenzioni di voto – 19 maggio 2017

Come voterebbero oggi gli italiani:

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 19/5/2017) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.