Advertising

Top 3 impatta&piace dal 19 al 23 ottobre 2015

adv19-23 ottobre

Tutti e tre i posti della nostra classifica sono advertising con testimonial: sono quelli che piacciono di più ai consumatori oppure non sappiamo inventare niente di più impattante? La querelle su quanto il testimonial fagocita il prodotto e che concept veicola non è mai chiusa e chiede costante misurazione.

  • Primo posto Vodafone con Bruce Willis al quarto teaser con la colonna sonora dei Kolors.
  • Secondo posto per Mulino Bianco e Barilla, il primo col mugnaio Banderas ormai da tempo immemore, il secondo – nuovo- con il camionista Favino.
  • Terzo posto per Calzedonia con il ritorno (era già testimonial del brand) di Julia Roberts, un tempo la star più pagata di Hollywood, che acquista collant da 9 euro e, per aggiungere un ulteriore tocco di realismo, accetta di buon grado di essere scambiata per una commessa.

Top 3 impatta&piace dal 12 al 16 ottobre 2015

adv 12-16 ottobre

  • Primo posto per Ikea con una comunicazione molto emozionale sulla memoria ricostruita attraverso i sapori. Peccato che Proust non avesse un contenitore ermetico per le Madeleine.
  • Tim al secondo posto con il testimonial Pif e la sua garbata comicità che, scorrendo gli “impatta&Piace” degli ultimi mesi, risulta meno impattante per gli italiani rispetto agli spot concorrenti Wind e Vodafone con Fiorello+Conti e con Willis (forse anche per le dimensioni diverse di GRP).
  • Al terzo posto la Pubblicità Progresso del Ministero della Salute e i reggiseni di Intimissimi. Ambedue le campagne sono obiettivo di polemiche mediatiche: Nino Frassica con “Ma che, sei scemo?” secondo alcuni analisti della comunicazione è violenta, offensiva e illiberale. Intimissimi con #I’m a story fa scattare la polemica e le critiche sui social perché lesiva della figura femminile, oltre che poco credibile.

Top 3 impatta&piace dal 5 al 9 ottobre 2015

adv 5-9 ottobre

 

  • Per la prima volta al primo posto una Pubblicità Progresso, quella del Ministero della Salute con Nino Frassica. “Ma che, sei scemo?” che il Ministro definisce delicata, ironica e forte. Secondo alcuni analisti della comunicazione invece è violenta, offensiva e illiberale. Valutazione forse eccessiva, considerando il linguaggio a cui si stanno abituando alla Camera e i grandi temi delle libertà individuali ancora non ratificati.
  • Al secondo posto Lavazza, che continua le infinite storie del paradiso con Solenghi e Brignano.
  • Barilla al terzo posto. Un commercial tutto sui ‘tangibles’ di prodotto raccontato niente popò di meno che da Gabriele Salvatores con un testimonial di peso attoriale ma dalla faccia schietta e popolana.

Top 3 impatta&piace dal 29 settembre al 2 ottobre 2015

adv 29-2 ottobre

  • Primo posto a Mulino Bianco: il big spender italiano di advertising vince, con una programmazione estesa, un testimonial e uno storytelling rassicurante per la narrazione, il tono e la continuità ripetitiva.
  • Al secondo posto Wind e Coca Cola: i teaser del primo compaiono in classifica già da qualche settimana insistendo su una comicità ‘primitiva’; il secondo sa sorprendere, in certo modo, per l’associazione tra la rappresentazione archetipica della mamma tutta italiana e un prodotto simbolo degli States.
  • Permanenza lunghissima in classifica per FIAT, al terzo posto. Sono diversi mesi che l’advertising Fiat esce e ricompare nei primi tre posti, principalmente con lo spot “Blu Pill”, che alla presentazione al Super Bowl in USA ha riscosso enorme successo.

Top 3 impatta&piace dal 21 al 25 settembre 2015

adv 18-25 settembre

  • FIAT torna ancora al primo posto. Sono diversi mesi che Fiat esce e ricompare nei primi tre posti, principalmente con lo spot “Blu Pill” ma anche con il rinforzo di altre campagne. Questo advertising, presentato su megaschermo al Super Bowl, in USA, dove ha riscosso enorme successo, si dimostra un ottimo investimento.
  • Al secondo posto Barilla e Mulino Bianco: il big spender italiano di advertising impatta con  i testimonial, con due grandi registi dietro alla macchina da presa e con un racconto diverso ma molto coerente con lo storytelling della compagnia.
  • Terzo posto per Volkswagen Polo: con una campagna divertente centrata sulle qualità strutturali del veicolo e l’affidabilità e serietà tedesca. Ma in questi giorni la campagna non è più on air. Eppure certamente  il marchio rimane impresso nei consumatori per una copertura mediatica di altro tipo.

Top 3 impatta&piace della settimana dal 27 al 29 luglio 2015

27-29 luglio

  • Wind mantiene il primo posto e con una percentuale maggiore della scorsa settimana, grazie ai teaser grotteschi che vedono Fiorello e Conti, davvero brutti con il parrucchino, nei panni di Sonny e Rico, protagonisti del telefilm cult degli anni ‘80 Miami Vice.
  • Secondo posto per l’advertising Vodafone con Bruce Willis ‘un americano a Sabaudia’, un po’ imbranato e tolto d’impaccio da italioti comuni ma sgamati.
  • Terzo posto per Mentos che torna a divertirci con l’ironia, questa volta con l’adv “Uncool heroe”:  un nerd decisamente poco avvenente che si muove come il più sicuro dei playboy degno di 007, tra kung fu, donne, alberghi di lusso e piscine. Spassoso il jingle dal testo demenziale.

Top 3 impatta&piace della settimana dal 13 al 17 luglio 2015

adv 13-17 luglio

  • Al primo posto, risalgono la classifica le campagne estive di Vodafone e Wind, ambedue costruite su testimonial, la prima gioca sul fascino in chiave spiritosa di un personaggio di portata internazionale, la seconda opta per una comicità grottesca con due figure decisamente più nostrane.
  • Secondo posto per Coca Cola con la campagna “Bacia la felicità” dedicata ai 100 anni della bottiglia in vetro, divenuta un’icona pop. Un po’ di storia del costume occidentale.
  • Al terzo posto si posiziona Algida entrata in classifica la scorsa settimana con un spot che ha un plot narrativo tradizionale e la colonna sonora cantata da un riconoscibilissimo Cremonini.

Top 3 impatta&piace della settimana dal 23 al 26 giugno 2015

23-26 giugno

  • Al primo posto il commercial di Mulino Bianco, sarà per un ritrovato fascino del  testimonial o per il ritorno alla ribalta dei quiz in TV?
  • Al secondo posto c’è Vodafone e Fiat 500 ‘Viagraambedue già più volte in classifica e, il secondo, sostenuto da ripetuti e consistenti flight.
  • Al terzo posto, nuovo ingresso, lo spot girato da Pupi Avati per Freccia Rossa 1000 di Trenitalia, con uno stile narrativo tra l’istituzionale e il mieloso retro. Ma – si sa – i bambini in pubblicità inteneriscono e pure i ricordi dell’Italia di un tempo, quando “si stava meglio quando si stava peggio”.

Top 3 impatta&piace della settimana dal 25 al 29 maggio 2015

ADV 25-29 maggio

  • Primo posto per Vodafone, che punta ad un posizionamento in chiave esperienziale attraverso i punti vendita come luoghi magici, capaci di emozionare, di incuriosire e creare il meraviglioso stupore infantile.
  • Al secondo posto un nuovo ingresso: la pasta De Cecco. Si tratta di un teaser – la serie va on air già da molto – ma questa volta oltre agli amici compare anche la famiglia del protagonista. Uno dei teaser precedenti ha scatenato le ire del Consorzio di Tutela del Pomodoro San Marzano che ha minacciato querele e richieste di danni.
  • terzo posto per Wind, in calo.

Top 3 impatta&piace della settimana dal 18 al 22 maggio 2015

adv18-24

  • Primo posto per la nuova campagna Vodafone, che questa volta non promuove servizi o prodotti, ma gli stores, utilizzando una matrice di marketing esperienziale, concentrato su  relazionalità ed emozionalità.
  • Al secondo posto questa settimana tre campagne pari merito: Ikea, sempre con il commercial dei due bambini in bagno, Mulino Bianco con il mugnaio Banderas che presenta la raccolta punti per ottenere le tazze personalizzate (e ce n’è una anche per l’amata gallina Rosita); Lavazza con uno dei tanti teaser in Paradiso, questa volta focalizzato sulla macchina per espresso.

© 2013-2015 Istituto Ixè S.r.l. - C.F. e P.IVA 01238270324