Berlusconi

Rottamazione nel M5S?

I dati dell’Osservatorio Ixè di questa settimana fotografano:

  • il rafforzamento del Presidente Mattarella, oltre il 60%,
  • la stabilità di Matteo Renzi (33%), Landini (18%) e Berlusconi (12%),
  • il calo di Grillo (19%),
  • il recupero di un punto di fiducia per Salvini (24%), Meloni (23%) e Alfano (14%).

La tendenza più rilevante che evidenziano i monitoraggi delle ultime settimane consiste in un travaso di credito all’interno del Movimento 5 Stelle, che risulta in costante crescita (oggi è quotato al 26,9%), nonostante l’indebolimento del suo leader (ha perso 3 punti di fiducia in due settimane), che però viene più che compensato dalla progressiva affermazione dei giovani del movimento. In particolare si segnala Di Maio, che attualmente riscuote la fiducia del 28% degli elettori, avvicinandosi costantemente al dato relativo al Presidente del Consiglio.

 

 

Pagella_4dic_G1

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 4/12/2015) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

Assestamenti tra i big, movimenti nelle seconde linee

Questa settimana l’Osservatorio Ixè registra leggeri cali di appeal tra i leader maggiori:

  • il Presidente Mattarella, pur mantenendo sempre un credito elevatissimo (60%), ha subito nell’ultimo mese un logoramento di fiducia, che forse risente della ridotta carica empatica, particolarmente necessaria in questa fase,
  • Matteo Renzi arresta l’accenno di risalita registrato la scorsa settimana e si riporta al 33% (ma è stabile la fiducia nel Governo così come l’elettorato potenziale del PD),
  • Beppe Grillo scende al 20%, ma tale calo è bilanciato dall’ampio credito riscosso dai giovani esponenti del Movimento.

Matteo Salvini, invece, resta stabile al 23% (con la Lega che veleggia verso il 15%), così come il Ministro Alfano (13%).

L’Osservatorio rileva infine la risalita di Landini, che nell’ultima settimana guadagna 2 punti portandosi al 18%, e di Berlusconi (12%), che col suo ritrovato attivismo (a partire dalla presenza a fianco di Salvini nella piazza di Bologna) riporta Forza Italia in doppia cifra (10,3%).

 

Pagella_27nov_G1

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 27/11/2015) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

Dopo lo shock, gli italiani attendono con fiducia la risposta del Governo

I tragici attentati di Parigi e il conseguente clima di allerta segnano pesantemente gli atteggiamenti degli italiani: la maggioranza (56%) si sente in guerra e i due terzi temono che vi siano attentati durante l’imminente Giubileo. Si registra, tuttavia, la volontà di non arrendersi allo sconforto e di reagire -come dimostrato dalla prevalente contrarietà (67%) all’ipotesi di rinvio del Giubileo- ed una crescente fiducia nell’esecutivo, alle prese con l’emergenza terrorismo.

L’Osservatorio Ixè di questa settimana, infatti, rileva la crescita di due punti della fiducia nel Governo (32%) e in Matteo Renzi (34%). Cresce anche, e di tre punti, il Ministro Alfano, portandosi al 13%.

Rispetto agli altri leader politici, si evidenzia:

  • la flessione del Presidente Mattarella (61%) e di Salvini (23%),
  • la stabilità di Grillo (22%), Landini (16%) e Berlusconi (11%).

 

Pagella_20nov_G1

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 20/11/2015) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

La piazza di Bologna premia solo Salvini

La manifestazione leghista di domenica scorsa a Bologna, condita dalle temute tensioni collaterali, consolida il ruolo di Salvini quale leader del centro destra, come evidenziato dalla sua crescita di fiducia (24%) a fronte di un ulteriore calo di Berlusconi (11%), come evidenzia l’Osservatorio Ixè di questa settimana. Si deve comunque segnalare, che in termini di consenso politico, non c’è un conseguente rimbalzo sulla Lega Nord (sostanzialmente stabile negli ultimi 7 giorni al 14,3%), mentre Forza Italia si allontana ulteriormente dalla doppia cifra (9,1%).

L’area di governo si mantiene stabile, con Matteo Renzi al 32% e Alfano al 10%, mentre subisce un piccolo assestamento il Presidente Mattarella (62%). Rispetto alla fiducia nel premier, l’osservatorio non riesce ancora a misurare l’impatto dell’affaire De Luca, per i cui effetti sul complesso dell’elettorato è ancora necessario attendere qualche giorno.

Questa settimana recupera un punto di fiducia Maurizio Landini (16%) e resta stabile Beppe Grillo (22%), che tuttavia può vantare il miglior risultato elettorale (virtuale), con una crescita delle intenzioni di voto al Movimento 5 Stelle di oltre mezzo punto (28,1%).

 

Pagella_13nov_G1

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 13/11/2015) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

Vento in poppa ai 5 stelle

La tendenza più rilevante registrata questa settimana dall’Osservatorio Ixè riguarda la crescita decisa del Movimento 5 Stelle (27,5%), accompagnata dal recupero di un punto di fiducia di Beppe Grillo (22%).

Negli ultimi sette giorni ha subito un assestamento la fiducia nel Presidente Mattarella, che si mantiene sempre ad altissima quota (63%), mentre per gli altri leader politici testati si segnala una situazione stazionaria:

  • Matteo Renzi 32%,
  • Matteo Salvini 22%,
  • Maurizio Landini 15%,
  • Silvio Berlusconi 12%,
  • Angelino Alfano 10%.

 

Pagella_6nov_G1Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 6/11/2015) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

Renzi in risalita dal Sud America

Il tour in America Latina pare giovare al premier: la fiducia in Matteo Renzi risale di un punto (32%) e trascina con sé anche il Governo (27%).

Gli scarti maggiori rilevati dall’Osservatorio Ixè questa settimana riguardano tuttavia il Presidente Mattarella (65%, +2 rispetto alla scorsa settimana) e Matteo Salvini (22%).

Rispetto agli altri politici monitorati, si segnala il recupero di Grillo (21%), la flessione di Landini (15%) e, in coda, la stabilità di Berlusconi (12%) e Alfano (10%).

 

Pagella_30ott_G1Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 30/10/2015) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

Governo in flessione, Renzi stabile

Nel pieno del confronto sulla Legge di Stabilità, dei contrasti sulle unioni civili e delle polemiche sull’innalzamento del limite per il contante, l’Osservatorio Ixè registra ulteriori segnali di ‘affaticamento’ per il Governo (la cui fiducia scende al 26%), tuttavia il credito di Matteo Renzi risulta tenere, confermandosi al 31%, e riflettendosi su un piccolo consolidamento del PD (34,4%).

Questa settimana restano stabili nella fiducia degli elettori, il Presidente Mattarella (62%), Matteo Salvini (20%) e Angelino Alfano (10%).

Si evidenziano piccole flessioni per quanto riguarda Maurizio Landini (16%) e Silvio Berlusconi (12%).

Cresce invece, dopo il protagonismo nella due giorni di Imola, la fiducia in Beppe Grillo (20%), che riduce così lo scarto rispetto al delfino Di Maio (25%).

 

Pagella_23ott_G1

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 23/10/2015) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

Marino frena Renzi e il PD

Nella settimana delle dimissioni del Sindaco di Roma, l’Osservatorio Ixè rileva forti ripercussioni sul consenso del Partito Democratico (che a livello nazionale perde più di un punto, scendendo al 33,9%), sulla fiducia in Matteo Renzi (che passa dal 32% al 31%) e nel Governo (dal 29% al 27%).

Questa settimana si registrano flessioni anche per quanto riguarda il Presidente Mattarella (61%), Matteo Salvini (20%) e Maurizio Landini (17%).

La fiducia negli altri leader politici monitorati resta stabile, con Grillo al 19%, Berlusconi al 13% e Alfano al 10%.

Il partito che beneficia maggiormente della situazione è, chiaramente il Movimento 5 Stelle che raggiunge il 26% delle intenzioni di voto.

 

Pagella_16ott_G1Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 16/10/2015) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

Renzi. Riforme e fiducia

Nonostante gli scontri e le intemperanze in Senato, le polemiche e i mal di pancia per l’appoggio dei Verdiniani (peraltro accettato come necessario dalla gran parte degli elettori, anche all’interno del PD), Renzi risulta procedere con decisione il suo ‘cammino di riforme’ e incassa un punto di fiducia, riportandosi al 32%.

Bisogna segnalare che questa settimana, sulla scia dei buoni dati macroeconomici e delle migliorate previsioni di crescita, anche il Governo recupera credito da parte degli elettori (29% di fiducia).

Questa settimana anche il Presidente Mattarella sale, raccogliendo la fiducia del 63% degli italiani.

Rispetto agli altri politici monitorati, l’Osservatorio Ixè registra le flessioni di Salvini (21%) e Grillo (19%), la stabilità di Landini (18%) e Alfano (10%) e una piccola risalita di Berlusconi (13%).

 

Pagella_9ott_G1

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 9/10/2015) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

Renzi non perde colpi e il PD risale

Ottobre si apre, per Renzi, con una fiducia stabile (31%) e con la conferma del recupero del PD (35,0%).

Il Presidente Mattarella si mantiene su livelli elevatissimi di fiducia (61%), pur cedendo un punto percentuale.

Rispetto agli altri politici monitorati, l’Osservatorio Ixè registra:

  • il recupero di Salvini (22%), con la conferma della Lega alla guida del centro destra,
  • una flessione di Grillo (20%), che comunque può vantare una ulteriore risalita del Movimento (oggi al 25,1%), grazie anche all’ampia fiducia riscossa dai suoi parlamentarli (Di Maio in primis, che ottiene il 27% di fiducia),
  • la crescita di Landini (18%) e di Alfano (10%),
  • la stabilità di Berlusconi (12%).

 

Pagella_2ott_G1Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 2/10/2015) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3