Sondaggi

Vacanze in campagna

Le ha trascorse così, almeno una volta, il 53% degli italiani; ma la campagna ha un grande potenziale: il 65% degli intervistati in un recente sondaggio si dichiara propenso a scegliere questo modo semplice e diretto di contatto con la natura come meta delle proprie future vacanze.

 

 

L’interesse è più alto tra i giovani, in particolare tra i 25-34enni, mentre i più anziani sembrano meno attratti: il dato potrebbe indicare una mancanza di offerte pensate proprio per gli over 64, o forse esprime un bisogno specifico dei più giovani che, cresciuti soprattutto nelle città, vedono nella campagna un grande risorsa per il proprio benessere psico-fisico.

 

Che il “verde” faccia bene al corpo e alla mente lo dicono numerosi studi, e chissà che proprio questi ultimi non abbiano influenzato in qualche modo le scelte degli italiani, dato che soprattutto chi ha una scolarità alta sembra frequentare di più la campagna durante le ferie e si dice più propenso a tornarci.

 

 

 

 

 

 

 

 

Fare vacanze in campagna non significa solo relax e contatto con la natura, ma anche cultura, tradizione e… cibo.

Le attività ‘campestri’ cui gli italiani partecipano più volentieri sono infatti le feste popolari, le sagre e le fiere (53% delle risposte) che spesso, e non solo nei mesi estivi, costellano le aree rurali del nostro Paese, seguite poi da pranzi e cene in agriturismo (49%).

Intorno al cibo ruotano anche altre attività molto diffuse, come gli acquisti in azienda (32% delle risposte) e la visita alle cantine (24% delle risposte), gli itinerari enogastronomici, le degustazioni e i corsi di cucina.

Non mancano comunque le forse più classiche passeggiate, alla ricerca di bellezze naturali o alla scoperta di luoghi d’interesse culturale, storico o archeologico, e le escursioni in bicicletta, il trekking ecc.

Dati tratti dall’indagine Ixè – Fondazione Campagna Amica, marzo 2017.

Campione di 705 italiani maggiorenni.

Intenzioni di voto – 19 maggio 2017

Come voterebbero oggi gli italiani:

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 19/5/2017) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

Dall’Africa Renzi recupera fiducia

Dopo una fase calante, nelle ultime due settimane si registra un recupero di fiducia in Matteo Renzi (32%) e nel Governo (29%).

Nella prima settimana di febbraio, l’Osservatorio Ixè fotografa un consolidamento di quasi tutti i leader testati. Innanzitutto il Presidente Mattarella sale di due punti (63%), mentre mostrano recuperi di un’unità Grillo (20%) e Berlusconi (17%).

Si segnala, invece, una tendenza opposta con riferimento a Salvini (24%) e Alfano (14%).

 

20160205Grafico

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 5/2/2016) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

La contrapposizione sulle unioni civili rafforza i diversi schieramenti

Concluso il primo mese del 2016, in pieno dibattito sulle unioni civili, si nota una ripresa di fiducia in tutti i leader testati dall’Osservatorio Ixè.

Sale di un punto il Presidente Mattarella (61%), così come Matteo Renzi (31%), Beppe Grillo (19%), Maurizio Landini (19%) e Silvio Berlusconi (16%).

Il leader della Lega, Matteo Salvini, sale di due punti (25%), mentre resta stabile il Ministro Alfano (15%).

 

20160129Grafico

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 29/1/2016) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

Con la stretta sui dipendenti pubblici, Renzi arresta la perdita di fiducia

Dopo due settimane di perdita di consensi l’Osservatorio Ixè, a seguito dell’attacco ai ‘furbetti del cartellino’ (apprezzato dai tre quarti degli italiani), registra valori stabili sia rispetto al Governo (fiducia: 27%) che a Matteo Renzi (30%), nonché una ripresa del PD (33,5%).

Questa settimana riprende quota anche il Presidente Mattarella (60%) e recuperano un punto sia Salvini (23%), sia Grillo (18%) e Landini (18%).

Restano in coda Berlusconi e Alfano con il 15% di fiducia.

 

20160122Grafico

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 22/1/2016) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

2016, l’anno della fiducia (in calo)

Nelle prime due settimane del nuovo anno, si evidenzia un tendenziale calo di fiducia nel Presidente del Consiglio (30%, con un calo di 2 punti in una sola settimana) e nel suo Governo (27%).

L’Osservatorio Ixè, rileva inoltre un lieve arretramento di Salvini (22%) e in Alfano (15%).

Si mantengono stabili, invece, Grillo (17%), Landini (17%) e Berlusconi (14%).

20160115Grafico

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 15/1/2016) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.

Avvio del 2016 con calo di fiducia nei politici

La prima settimana del 2016, dopo la pausa natalizia, è caratterizzata da un raffreddamento della fiducia in quasi tutti i leader politici analizzati.

L’Osservatorio Ixè, infatti registra una flessione di due punti percentuali relativamente a:

  • il Presidente Mattarella (59%) e
  • Matteo Renzi (32%).

Perdono un ‘solo’ punto, Matteo Salvini (23%) e Beppe Grillo (17%).

Nel gruppo di coda, invece, si confermano i livelli di fiducia già registrati lo scorso dicembre:

  • Maurizio Landini (17%),
  • Angelino Alfano (16%) e
  • Silvio Berlusconi (14%).

 

20160108Grafico

Dati tratti dall’Osservatorio Politico Nazionale (edizione del 8/1/2016) realizzato dall’Istituto Ixè per Agorà-RAI 3

I risultati completi sono consultabili nella nostra Newsletter settimanale: per iscriversi cliccare qui.